ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Claudia Pignatale racconta 10 anni di Secondome

Una mostra, un libro e tanti designer. La gallerista romana parla di collezionismo, prossimi progetti e svela la sua icona speciale

La galleria design romana Secondome festeggia i suoi primi 10 anni con una collettiva speciale, intitolata Bussa coi piedi. In mostra il lavoro dei designer con cui la gallerista Claudia Pignatale ha lavorato fino a oggi, e l’occasione è sottolineata anche dalla pubblicazione del libro 10 anni Secondome.

Ne abbiamo parlato proprio con Claudia Pignatale, nome di riferimento nel panorama del collezionismo di design italiano e non solo.

Perché Bussa coi piedi?
Questa mostra voleva essere una festa, e a Roma quando si fa una festa e si invitano gli amici si dice “bussa coi piedi”, cioè porta qualcosa. Mi è sembrato un tema adeguato da indicare ai designer per questa occasione. Si sono sentiti liberi di portare quello che sanno fare meglio, e quello che sarebbe piaciuto a me. È stato un esperimento interessante.

Cosa ha caratterizzato la ricerca di Secondome fino a oggi e quali sono i prossimi obiettivi?
Secondome ha puntato sui giovani designer emergenti, e con loro ha seguito un percorso. Abbiamo sperimentato con i materiali insieme agli artigiani, abbiamo sviluppato forme nuove. Pensa: siamo partiti da un oggetto desueto come la cloche e l’abbiamo declinata con tanti designer diversi, utilizzando i materiali più disparati. Abbiamo cercato di creare delle piccole narrazioni, ogni collezione è una storia diversa.

In 10 anni, come sono cambiate le cose sul fronte del collezionismo di design?
I collezionisti sono più attenti, più oculati, più informati.

Che cosa consiglieresti a un giovane collezionista?
Di comprare secondo il proprio gusto in primis. Di non seguire le tendenze, il design non è la moda. Meglio seguire l’istinto.

Nel libro 10 anni Secondome, pubblicato in contemporanea alla mostra, ci sono testi di Maria Cristina Didero, Stefano Micelli e Giampiero Mughini. Oltre a loro, quali sono i tuoi nomi di riferimento?
Loro sono stati parte della mia storia in tre modi diversi, sono molto felice che abbiano accettato di raccontarla. Ho un elenco molto lungo di nomi di riferimento, in questo settore ci sono dei bravissimi professionisti. Ti dico la mia icona però, Maddalena De Padova.

Buon compleanno Secondome!

Secondome
Bussa coi piedi
via Giovanni da Castel Bolognese 81, Roma

fino al 27 gennaio 2017

http://www.secondome.biz/

SCOPRI ANCHE:
Le edizioni limitate di Secondome


di Annalisa Rosso / 19 Dicembre 2016

CORNER

People collection

[People]

Gli architetti più chic di Parigi

Chi si cela dietro Festen, lo studio che si è inventato lo stile neo-bohemien

costume

[People]

Weekend a Barcellona

Gli indirizzi imperdibili secondo lo stilista Emilio de la Morena

itinerari

[People]

Los Angeles top 10

Gli indirizzi che vi faranno innamorare della città degli angeli

itinerari

[People]

La Sardegna di Angela Missoni

10 consigli della stilista per vacanze sull'Isola

itinerari

[People]

San Francisco per locals

Alla scoperta della città con Aaron Taylor Harvey

Itinerari

[People]

Tempo di restyling

I consigli di Andrea Castrignano per ristrutturare casa

interviste

[People]

Quanto sei bella Copenhagen

Un tour della città guidati dal duo di designer Space Copenhagen

itinerari

[People]

Canada: tour inedito

Tutto quello che non potete perdere secondo il duo Yabu Pushelberg

itinerari

[People]

Interni in stile Capri

I tessuti per arredamento del brand Livio de Simone

Interviste

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web