ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Avresti mai pensato di arredare casa con Lamborghini?

Insieme a Riva 1920 e Karim Rashid nase la collezione Authentic Living, nel segno dell’eccellenza e dell’esclusività

arredare-casa-lamborghini-riva-1920-karim-rashid

Authentic Living – la nuova collezione home Lamborghini presentata a Milano al Salone del Mobile presso lo stand Riva 1920. Disegnata da Karim Rashid è prodotta appunto da Riva 1920, atelier del legno a Cantù, in provincial di Como, maestranza artigiana d’eccellenza nel mondo. “L’italianità, la qualità, la solidità del progetto, per essere protagonisti della propria vita, in strada così come a casa”, dice Stefano Domenicali, Amministratore Delegato Lamborghini. 5 pezzi d’eccezione, tutti in legno massello di noce, dalle forme aerodinamiche ed estremamente sensuali

Da oggi appassionati di auto e non possono arredare casa con la personalità accattivante delle supercar Lamborghini. I partner sono Karim Rashid e Riva 1920: l’eccellenza Made in Italy che incontra l’estro di uno delle firme più eclatanti del design contemporaneo. Tre nomi di ineguagliabile forza ognuno nel proprio settore per una collaborazione dalla cassa di risonanza triplicata.

Lamborghini debutta nel mondo dell’arredamento casa e lo fa appunto con due partner d’eccezione: l’atelier del legno di Como, Riva 1920, eccellenza nel mondo, per la produzione, e Karim Rashid come mano di design.

Da questa “triangolazione” scaturisce la collezione Authentic Living, presentata a Milano al Salone del Mobile: 5 pezzi protagonisti dell’ambiente  - il tavolo Speed, il divano Dynamik, la scrivania Klip, la sedia Klutch e la libreria Finesse - contraddistinti dal pregio del legno massello di noce e dal cuoio nero e dalle forme aerodinamiche e fluide delle super sportive di Sant’Agata Bolognese.

Divano Dynamik: scocca in legno con mensola d’appoggio che corre lungo tutto il perimetro, con cuscini di seduta e schienale contraddistinti da cuciture a vista.Finitura a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino

Karim Rashid spiega, divertendosi con simpatia con qualche parola direttamente in italiano: “Lavoro con Riva 1920 da 10 anni e quando mi hanno detto che volevano fare una collaborazione Riva-Lamborghini la mia prima reazione è stata: sono così diversi, opposti! Da una parte la più alta tecnologia e dall’altra un’artigianalità fenomenale. Ma poi ho visitato la fabbrica Lamborghini e ho visto incredibili mani proprio dietro alla più alta tecnologia. E viceversa, da Riva 1920 la stessa maestria artigianale abbraccia la più avanzata tecnologia. Così le due aziende hanno le stesse polarità. E mi sono sentito a mio agio nel fare qualcosa insieme. Abbiamo progettato più idee, che poi sono diventate questi 5 pezzi, dove in tutti si può vedere la ricchezza, il senso del bello, del lusso, ma anche di tranquillità. Credo così che questo matrimonio funzioni bene”.

“Una nuova conquista. Siamo orgogliosi di questo matrimonio. Lamborghini è qualcosa di più che un’auto: la vita si vive per essere protagonisti, in strada con prodotti unici, eccezionali, ma anche in casa dove la qualità, la solidità si percepiscono al primo sguardo. Abbiamo così ragionato su come trasferire questi nostri valori in una linea di arredi”, dice Stefano Domenicali, Presidente e Amministratore Delegato Automobili Lamborghini.

Tavolo Speed con top a liste incollate e bordi smussati caratterizzato da una gamba asimmetrica con base d’appoggio posizionata lateralmente. Finitura a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino 

Approfondisce il designer canadese di base a New York: “È stata anche una sfida, perché Riva sempre mi provoca a realizzare pezzi che tipicamente non farei. Sanno come stimolarmi, perché io incontri e valorizzi il loro marchio. Non sono molto conosciuto per il legno, la gente mi identifica con un linguaggio specifico, fatto più che altro di plastica e pink, ma sono molto flessibile, mi piace disegnare i prodotti più disparati con tutti i materiali, e ogni volta lavoro sulla cultura di quel brand e i criteri del progetto”.

La sedia Klutch imbottita e rivestita in pelle con cuciture a vista, struttura sagomata in legno massello. Finitura a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino

Ho una relazione di vecchia data con l’Italia. Ho fatto i mie studi di laurea a Napoli  ed è dall’84 che lavoro con gli Italiani, 33 anni quindi. E nella fascia alta e nel lusso, nei mobili così come nelle auto, nella moda e anche nel cibo, siete insuperabili.E con questi pezzi Lamborghini siamo su questa nicchia di mercato altissima”, continua Rashid.

Finesse, libreria in legno massello, con montanti asimmetrici in multistrato curvato e sagomato rivestiti in cuoio, nei quali si innestano 6 mensole in legno massello di noce. Finitura a base di olio/cera naturale di origine vegetale con estratti di pino

Domenicali di Lamborgini racconta a sua volta: “A novembre dello scorso anno ci siamo incontrati da noi a Sant’Agata Bolognese: c’era bisogno di un designer come Karim che sapesse fare incrociare i percorsi Lamborghini e Riva 1920, che sembrano lontani, ma alla fine non lo sono. Karim è stato in grado, in una full immersion di una giornata con noi, di capire quale erano i tratti significati del nostro vivere Lamborghini e di trasferirli nel vivere Riva 1920. Siamo un’azienda che guardando avanti guarda sempre alle proprie trazioni, e sotto questo aspetto il legno è il materiale da dove il mondo è partito. E il design è da sempre caratteristica Lamborghini, con l’italianità, l’esclusività: una nicchia di mercato come è Riva ma con Karim che rappresenta anche la nostra internazionalità. La sintesi Lamborghini e di questa collezione: l’essere protagonisti e diversi, in un percorso che vorremmo consolidare. È importante essere insieme a Riva 1920, perché il cliente Lamborghini è un cliente unico, che sente il prodotto come fatto per sé, e questo è perfettamente il valore che si respira quando si entra da loro a Cantù, per la qualità, la loro solidità e intensità. I nostri clienti, abituati all’artigianalità autentica delle nostre macchine, vogliono avere prodotti unici in tutto. Abbiamo già l’abbigliamento sportivo, e il mobile completa così il mondo Lamborghini”.

Klip, scrivania con piano d’appoggio in legno massello e frontali rivestiti dicuoietto, con cassettiera composta da tre cassetti assemblati con incastri a coda di rondine e scanso laterale per apertura

“Una sfida a 3 ambiziosa che ha l’obiettivo di celebrare il prestigio e l’eleganza dell’artigianato italiano, con l’interpretazione di Karim. Progetti di questo tipo richiedono uno studio accurato da parte del nostro centro ricerca e sviluppo, e siamo già al lavoro per studiare nuovi pezzi di arredo casa che presenteremo l’anno prossimo al Salone del Mobile”, anticipa e conclude Maurizio Riva, Presidente e terza generazione di Riva 1920.  

www.riva1920.it

karimrashid.com

www.lamborghini.com

 

SCOPRI ANCHE:
Poltrona Frau e Ferrari insieme al Salone


di Caterina Lunghi / 3 Maggio 2017

CORNER

Salone Del Mobile collection

[Salone Del Mobile ]

Brut & black

Scenografia al carbone per il debutto a Milano del collettivo belga

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

We are still open

Viaggio nella Onlife Gallery della mostra di Elle Decor

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Riflessi mediorientali a Milano

Da Apparatus un’appassionata collezione alla ricerca delle origini

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Debutto al Salone

7 designer interpretano la manifattura del brand Exto

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Hay a Palazzo Clerici

Il design danese occupa un'architettura barocca

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Un chiosco giapponese a Milano

L’installazione pop-up di Nan Ban, lifestyle giapponese in Alcova

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Storie di una casa Svedese

40 esponenti del design nordico al Brera Design District

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

La nautica a Milano

Un po' di mare a Milano in occasione della Design Week

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Segno milanese

Gli arredi di Luigi Caccia Dominioni rieditati da B&B Italia

Milano Design Week

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web