ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La Milano intima di Antonio Citterio in un itinerario da non perdere

Dal barbiere all'aperitivo, un itinerario di indirizzi nella Milano retrò dei milanesi

bulgari-hotel-la-spa
Max Rommel

Spa al Bulgari Hotel

Per la settimana del Salone del Mobile, vi proponiamo un itinerario nella Milano intima di Antonio Citterio, architetto e designer che ha studiato alla Facoltà di Architettura di Milano prima di aprire il suo primo studio a soli 22 anni.

Antonio Citterio nel suo studio © Max Rommel

Grande appassionato di arte contemporanea, spiega che «qui in via Cerva, ho ristrutturato un piccolo edificio che, grazie a successivi ampliamenti, oggi ospita 60 architetti che si confrontano quotidianamente con oggetti di architettura, interior e industrial design, e immagine coordinata. In mansarda poi ho ricavato quella che chiamo ‘la casa del lavoro’, il mio studio.»

A PRANZO: Ristorante wine-bar Le Cantine di Augusto (via Marziale 11), ci vado sempre quando non sono via per lavoro;

IN ZONA: Antica Barbieria Colla (via Morone 3), il mio barbiere di fiducia, una bottega storica;

L'Antica Barbieria Colla: la più nota bottega di barbiere di Milano © Max Rommel

SHOPPING: Prada (Galleria Vittorio Emanuele), dove compro i miei effetti personali per i viaggi; B&B Italia (via Durini 14), dove vengono presentati ogni anno molti dei miei nuovi prodotti di arredamento;

APERITIVO: O anche per un primo incontro di lavoro, al bar del Bulgari Hotel (via privata Fratelli Gabba 7B), con terrazza e lounge in giardino, ma anche salette per cene private e fumoir;

Bulgari Hotel, il ristorante © Max Rommel

DUE PASSI: Piazza del Carmine, perché c’è la mia parrocchia, per l’aspetto austero dei suoi interni e per la bellezza della piazza pedonale del sagrato;


di Marta Lavinia Carboni e Laura Maggi / 16 Aprile 2016

CORNER

Salone Del Mobile collection

[Salone Del Mobile ]

Guida essenziale al Salone

Tutte le informazioni indispensabili per chi sta organizzando la visita

Milano Design Week 2017

[Salone Del Mobile ]

Le novità di Ventura Projects

Ventura Future e Ventura Centrale, i nuovi progetti di Ventura Projects

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Salone Liquido

Cosa sappiamo del Salone del Mobile 2018

Milano Design Week 2018

[Salone Del Mobile ]

Classico e contemporaneo

Le nuove collezioni di Provasi al Salone del Mobile di Milano

milano design week 2017

[Salone Del Mobile ]

Una casa al massimo

Lamborghini con Karim Rashid e Riva 1920

Milano Design Week 2017

[Salone Del Mobile ]

Tornano gli anni ‘50

Revival al Salone del Mobile con i nuovi arredi Porada

milano design week 2017

[Salone Del Mobile ]

Il marmo di Anastassiades

La pietra naturale di Salvatori tra arte e design al Fuorisalone

Milano Design Week 2017

[Salone Del Mobile ]

Il giardino di DIMORESTUDIO

L’outdoor di Britt Moran ed Emiliano Salci al Fuorisalone 2017

Milano Design Week 2017

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web | Comunicato tariffe politiche elettorali