ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La design week di Pechino nei distretti della città. Il progetto Baitasi ReMade

Nuovi modelli abitativi e servizi per la comunità: la BJDW arriva nel quartiere della Pagoda Bianca con un programma sperimentale di riqualificazione urbana

Una delle novità più interessanti della Beijing Design Week 2015 è il progetto Baitasi ReMade, che coinvolge un intero distretto tradizionale nella zona ovest della città. L’iniziativa è forte dell’esperienza già vissuta dall’area di Dashilar, poco lontano da piazza Tiananmen, che 5 anni fa è diventata un laboratorio di riqualificazione urbana sperimentale, elemento chiave della BDW. All’epoca, non si sapeva bene che cosa aspettarsi: le difficoltà di un vecchio quartiere fitto di vicoli stretti (hutong) e densamente popolati sono state affrontate sul campo, con progetti e iniziative diverse.

Oggi, le consapevolezze acquisite a Dashilar sono le basi di questo nuovo capitolo della Design Week di Pechino. Qui, learning by doing non è solo un modo di dire. Il progetto di Baitasi prevede un coinvolgimento capillare della comunità di residenti su temi vari e particolarmente sensibili (salute, istruzione, socialità, tradizioni, ecc). Mentre la forte identità del quartiere, caratterizzato dalla grande Baitasi (pagoda bianca) che dà il nome alla zona e spicca tra gli hutong, è rafforzata da una serie di iniziative studiate ad hoc.

Di particolare efficacia sono i quattro centri destinati ad attività fondamentali per la comunità: Info Hub, Sales Hub, Reading Hub e Making Hub (quest’ultimo capace di coinvolgere trasversalmente i residenti, interessati alle nuove tecnologie rese accessibili e funzionali alle necessità quotidiane locali). Allo stesso modo, l’ambulatorio HOPe Clinic fornisce assistenza medica gratuita, mentre un sistema di arredi urbani (Supercounter di BaO architects) facilita la socialità e le mansioni tradizionalmente svolte all’aperto in questa zona.

Non da ultimo, i modelli residenziali sperimentali proposti (alcuni già in fase di realizzazione) cercano di rendere quanto più possibile vivibili e confortevoli le abitazioni caratteristiche degli hutong. La gestione degli spazi e dei servizi, i materiali utilizzati e gli interventi che si vanno a sommare alle opere di recupero, testimoniano una forte volontà di salvaguardare il quartiere, senza per questo immobilizzarlo nel tempo.

Il valore di un programma di recupero urbanistico e la sopravvivenza stessa di un territorio sono connessi alla capacità di rendere vitale e dinamica una zona. Insieme alla capacità di seminare idee coinvolgendo tutti gli attori del processo, questa vocazione vitalistica è uno dei segni più importanti della Design Week di Pechino. Cui fare riferimento per ricerche e sperimentazioni a livello globale.

www.bjdw.org


di Annalisa Rosso / 21 Ottobre 2015

CORNER

Speciale BJDW collection

[Speciale BJDW]

Pechino da non perdere

Alla scoperta della città, fra hotel, ristoranti, negozi, gallerie

Extra

[Speciale BJDW]

Restyling metal a Pechino

Pannelli di metallo e luci di design per un piccolo locale

Beijing Design Week 2016

[Speciale BJDW]

Arredare coi fili d'acciaio

Un ristorante a Pechino con pochi materiali di grande effetto

Beijing Design Week 2016

[Speciale BJDW]

Caffé e guest room a Pechino

34 mq nella città proibita trasformati in B&B da Office AIO

Beijin Design Week 2016

[Speciale BJDW]

Nichetto firma un design store

Il design italiano apre a Pechino lo showroom di design ZaoZuo

Beijing Design Week 2016

[Speciale BJDW]

Come una casa da tè

A Pechino, il legno crea un gioco di semitrasparenze

Case in Legno

[Speciale BJDW]

Jianzi Box by Spark Architects

Cina: volani colorati per il progetto di riqualificazione urbana

Beijing Design Week 2015

[Speciale BJDW]

Ai Weiwei. La mostra in Cina

A Pechino, l'omaggio dell'artista cinese all'architettura Ming

Beijing Design Week 2015

[Speciale BJDW]

La mostra-video OPEN ReAction

Cina: idee e progetti che migliorano il rapporto con gli edifici

Beijing Design Week 2015

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web