ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Designjunction, la seconda edizione della collettiva di Design a New York

La partecipazione a NYCxDesign 2016, per la prima volta insieme a Dwell on Design

designjunction-new-york-00

Lo spazio della sede di Art Beam, nel cuore di Chelsea, che ha ospitato la seconda edizione di Designjunction di New York

Designjunction torna a New York per la seconda volta. Dopo un’acclamata edizione 2015 (Leggi anche → Designjunction A Chelsea), la collettiva di design nata in UK si presenta di nuovo nella sede di Art Beam, nel cuore di Chelsea. Ma i risultati quest’anno non sono del tutto convincenti. L'identità ci è sembrato il punto debole di questa edizione che, rispetto allo scorso anno, ha perso un po' di smalto.

 Diversamente altri eventi di NYCxDesign stanno crescendo in questa direzione (Leggi anche → Sight Unseen Offsite). Non crediamo sia colpa del numero esiguo di brand presentati (poco più di una decina) o del programma di talk che potrebbe aver deviato l’attenzione. Piuttosto, è sembrata meno incisiva la forza progettuale e curatoriale cui l’evento espositivo Made in UK ci aveva abituati. Aspettiamo il prossimo appuntamento (durante il London Design Festival di settembre), per essere smentiti.

Ecco, in pochi punti, quello che c’è da sapere sull’esposizione newyorkese.

1. La collaborazione con Dwell on Design è la grande novità di Designjunction 2016. L’apporto di uno dei più importanti eventi dedicati al design in America, con oltre 350 espositori che si riuniscono ogni anno a giugno al Los Angeles Convention Center, si è concentrato soprattutto sull’organizzazione di un ricco programma di incontri.

Foto di: Francesco Mainardi

2. I talk tenuti dal 13 al 15 maggio, hanno visto succedersi personaggi del calibro di Bob Gill, leggendario illustratore, Caroline Baumann, direttrice del Cooper Hewitt, Smithsonian Design Museum, l’artista Tom Sachs, la direttrice creativa di KnollTextiles Dorothy Cosonas e altri ancora. Non è facile in occasione di una manifestazione come NYCxDesign trovare il tempo di partecipare a incontri di questo genere. Ma questo è un problema che riguarda tutti i grandi eventi di design, Salone del Mobile compreso.

Foto di: Francesco Mainardi

3. Tra i brand presentati, segnaliamo i piccoli elementi d’arredo degli inglesi Aara Design, il progetto tessile di Iota, con risvolti sociali benefici per le donne che vivono in Israele, e le novità sul fronte dell’illuminazione dell’azienda britannica Buster + Punch. Oltre alla scenografica installazione di foglie di ceramica dorate del gruppo londinese Haberdashery.

Foto di: Francesco Mainardi

4. Lo spazio co-working dedicato alla comunità di designer e architetti in transito ci è sembrata particolarmente riuscita. In particolare, le cabine WeWork realizzate da Muuto insieme a Studio Bricks proposte come pop-up workspace sono un progetto di grande interesse. Il resto dell’area era arredata con elementi firmati da Vitra e Artek.

Foto di: Francesco Mainardi

Foto di: Francesco Mainardi

http://thedesignjunction.co.uk/

 

SCOPRI ANCHE:
Mostra di Harry Bertoia al MAD a New York
A ICFF le ultime tendenze del design americano
ICFF New York, 10 consigli


di Annalisa Rosso / 19 Maggio 2016

CORNER

Speciale New York collection

[Speciale New York]

Un colosso cambierà NYC

Una passeggiata immaginaria alla scoperta di Hudson Yards

Progetti

[Speciale New York]

5 novità a New York

Lo skyline più bello del mondo sta cambiando faccia

progetti

[Speciale New York]

New York sommersa

Due registri immaginano New York con il surriscaldamento globale

New York

[Speciale New York]

Wright dietro le quinte

Una mostra al MoMA racconta i suoi tesori d'archivio

mostre

[Speciale New York]

Italiani in festa a Soho

New York si innamora ancora una volta del design Made in Italy

New York Design Week 2017

[Speciale New York]

3 mostre a New York

Gli indirizzi del momento per i design-lover

mostre

[Speciale New York]

Design segreto

In visita nello spazio privato di The Future Perfect a NY

new york design week 2017

[Speciale New York]

American Style

5 tendenze made in USA per arredare casa e ufficio

New York Design Week 2017

[Speciale New York]

A NYC l'arte incontra il design

3 performance live per la poltrona Re-Vive di Natuzzi Italia

new york design week 2017

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web