ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

La seconda edizione di Sight Unseen Offsite

Cosa vedremo all'Hudson Mercantile? 100 nomi da tenere d’occhio

A pochi passi dal Javits Center, dove si svolge la fiera principale ICFF, il building dell’Hudson Mercantile ospita la seconda edizione di Sight Unseen Offsite: circa 100 brand e studi di design selezionati da Monica Khemsurov e Jill Singer, fondatori del magazine online Sight Unseen. Sul fronte della progettazione indipendente e di ricerca, questo è senza dubbio un appuntamento da non perdere. Anche se non mancano nomi noti e di lunga data, sono i lanci delle nuove produzioni ad attirare la nostra attenzione. La scelta ragionata dei curatori, che pure coinvolge un panorama internazionale di designer, ci sembra particolarmente interessante sul fronte degli studi americani.

Nei due piani di quello che abitualmente è uno studio fotografico gigantesco, tra i numerosi stand, anche una speciale esposizione di candelabri curata da American Design Club in collaborazione con Roll & Hill. La caffetteria gestita dalle sorelle Goharof di Sunday Supper che, insieme alla chef e fotografa argentina Antonella Tignanelli, assicura un’esperienza multisensoriale che connette food e design. E ancora da non perdere la selezione di 40 Best Independent Design Studios. La grande installazione Dynamic Sanctuary di The Principals, realizzata in collaborazione con Ford. E molto altro ancora.

Nella sede della fiera parallela Collective Design, una speciale sezione distaccata di Sight Unseen Offsite presenta 6 studi di design americani di grande interesse: Mimi Jung, Matthew Sullivan, Doug Johnston, Brian Thoreen, Steven Haulenbeek e Egg Collective. Segnatevi questi nomi: sentiremo ancora parlare di loro.

offsite.sightunseen.com


di Annalisa Rosso / 15 Maggio 2015

CORNER

Speciale New York collection

[Speciale New York]

Chi sono gli influencer del design?

7 profili da seguire durante la New York Design Week 2017

New York Design Week 2017

[Speciale New York]

Tappeti gentili alla NYCxDesign

Le superfici tessili di G.T.Design tra tradizione e innovazione

New york design week 2017

[Speciale New York]

Una suite al femminile

La nuova suite del Renwick Hotel di Manhattan dedicata a Getrude Stein

hotel

[Speciale New York]

Design, arte e charity a NY

L'installazione di Natuzzi Italia nella Grande Mela

new york design week 2017

[Speciale New York]

NYC durante la design week

A maggio nella Grande Mela: gli eventi da non perdere

new york design week 2017

[Speciale New York]

Vivere in una Jenga Tower

Il grattacielo di Herzog e de Meuron a Tribeca

progetti

[Speciale New York]

L’arte che si indossa

Hauser & Wirth porta a New York 15 gioielli d’artista

New York Design Week 2017

[Speciale New York]

WantedDesign: l'anteprima

Quello che c’è da sapere sulle 2 sedi di Manhattan e Brooklyn

new york design week 2017

[Speciale New York]

Camera art decò

Il progetto di Alex Michaelis e Tim Boyd per un hotel di design a NY

hotel

Hearst Magazines Italia

©2017 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web