ELLEdecor.it
X

Questo sito utilizza cookie, inclusi cookie di terze parti. Alcuni cookie ci aiutano a migliorare la navigazione nel sito, altri sono finalizzati a inviare messaggi pubblicitari mirati. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy, che ti invitiamo pertanto a consultare. Accedendo alla nostra Cookie Policy, inoltre, potrai negare il consenso all'installazione dei cookie

Elle Decor Italia

Cos'è un whisky tumbler secondo Martino Gamper

Metti un designer alle prese con il più classico dei bicchieri: il risultato è in mostra a Vienna alla boutique Lobmeyr fino al 9 ottobre 2016

In occasione della Vienna Design Week, il designer altoatesino Martino Gamper e la storica manifattura viennese di cristalli Lobmeyr hanno collaborato a Neo, un’edizione limitata di 53 prototipi di tumbler da whisky double old fashioned. Abbiamo incontrato Gamper e Leonid Rath, il managing partner di Lobmeyr, presso la boutique dell’azienda al 26 di Kärntner Strasse, a Vienna.

La nuova collezione è stata sviluppata nel quadro della piattaforma "Passionswege" - un programma curato dalla VDW per stimolare la sperimentazione e la collaborazione tra le compagnie viennesi e i designer internazionali. “È una vera e propria celebrazione del sapere artigiano viennese e della scena creativa della città” sintetizza Gamper. “La Vienna Design Week è molto piccola se comparata ad altri design event europei”, continua il designer, “non è una manifestazione dove scoprire nuovi trend e prodotti mai visti prima, quanto piuttosto un festival che coltiva nuovi talenti per creare un dialogo tra la storia viennese e le nuove generazioni.”

“Dalla nostra prima collaborazione nel 2006, l’approccio di Martino è cambiato in modo significativo verso una riflessione più cauta e razionale, che fonde il suo stile unico con le nostre tecniche” sottolinea Leonid Rath. Lavorando sul know-how ancestrale della compagnia, Gamper propone una serie di bicchieri che esplorano lavorazioni come la sabbiatura, il taglio, la verniciatura a foglia d’oro e la smaltatura.

Prendendo spunto dal ricco archivio storico di Lobmeyr, che include disegni e pezzi che risalgono al periodo della Secessione e oltre, Neo sta per “Nuovo” nel senso che “tutti i nuovi progetti sono profondamente radicati nel passato” spiega Gamper. Il designer ha rivisitato la silhouette del tradizionale tumbler da whisky attraverso l’utilizzo di forme geometriche, motivi minimali e tagli decisi.

Presentata su un totem in stile Memphis, la collezione offre una coreografia che contrasta deliberatamente con l’atmosfera classica e sontuosa della boutique Lobmeyr.

www.martinogamper.com
www.lobmeyr.at


di Laura Drouet e Olivier Lacrouts / 3 Ottobre 2016

CORNER

Vienna Design Week collection

[Vienna Design Week]

Il senso del cristallo per Stallard

Nella Vienna barocca di Palazzo Belvedere le sculture di Patrick e Ian

Vienna Design Week 2016

[Vienna Design Week]

Alla scoperta di Vienna

24 ore nella capitale austriaca, accompagnati da Marco Dessì

Vienna Design Week 2016

[Vienna Design Week]

Metti il design in piazza

Cosa succede se i giovani creativi abbandonano i sentieri battuti?

Vienna

[Vienna Design Week]

Il designer artigiano

Uno dei designer austriaci più di moda ci apre le porte del suo mondo

Vienna Design Week 2016

[Vienna Design Week]

Dove nascono i progetti

Alla scoperta dello studio viennese di mischer’traxler

Vienna Design Week 2016

[Vienna Design Week]

Vienna da scoprire

Hotel, negozi, architetture e musei: gli indirizzi più cool della città

VIenna Design Week

[Vienna Design Week]

10 anni di design a Vienna

Il festival urbano austriaco festeggia il primo anniversario

Vienna Design Week 2016

Hearst Magazines Italia

©2018 HEARST MAGAZINES ITALIA SPA - RIPRODUZIONE RISERVATA - P. IVA 12212110154 | VIA ROBERTO BRACCO, 6, 20159, MILANO – ITALY

Pubblicità | Link utili | Cookies policy | privacy policy siti web